FAI IL TEST
Home / Vinciamo il gioco

Autore: Vinciamo il gioco

Il gioco d’azzardo ai tempi del coronavirus: l’online festeggia!
Articolo

Il gioco d’azzardo ai tempi del coronavirus: l’online festeggia!

La pandemia di Covid-19 ha cambiato il modo di vivere dei cittadini di tutto il mondo. Nondimeno gli effetti si sono prodotti anche sulle modalità di approccio al gioco d’azzardo. Nel fare di necessità virtù, verrebbe da dire, anche i giocatori hanno infatti cambiato le loro abitudini. Bloccati nelle proprie abitazioni per il lockdown, hanno...

Guardando dentro al lockdown? I tanti modi e perché per raccontarlo!
Articolo

Guardando dentro al lockdown? I tanti modi e perché per raccontarlo!

Queste righe sono aperte al commento e al contributo degli psicoterapeuti, soci di “Vinciamo il gioco” e non, che in questo periodo hanno potuto, loro sì, osservare i comportamenti dei pazienti affetti dal disturbo da gioco d’azzardo. Un grazie anticipato. Se non fosse per i drammi umani, il disagio sociale e i danni economici che...

I soldi persi al gioco
Articolo

I soldi persi al gioco

“Mai cercare di recuperare le perdite” Il pensiero distorto che molti giocatori hanno è quello di continuare a giocare per cercare di recuperare i soldi persi. Questo è un comportamento gravissimo perché dà ancora più spazio all’irrazionale, portando a giocare sempre di più e perdere sempre di più. Una volta che il budget è stato perso...

Sedotti online con l’intelligenza artificiale
Articolo

Sedotti online con l’intelligenza artificiale

Se l’Intelligenza artificiale è ormai parte integrante delle dinamiche del vissuto di ognuno di noi – pur non apparendoci in maniera evidente (Amazon Alexa, Google assistant, ecc.) – non lo è da meno nel gioco d’azzardo on line. In altri termini, anche quest’ultimo usufruisce dell’IA per mettere a punto un pacchetto di offerte al potenziale...

I database – la nuova frontiera della pubblicità “occulta” del gioco d’azzardo
Articolo

I database – la nuova frontiera della pubblicità “occulta” del gioco d’azzardo

Vasti database, attraverso i quali raggiungere i potenziali giocatori, personalizzando l’invito alla scommessa così da diventare più accattivanti. E’ la nuova frontiera della pubblicità, utilizzata dal gioco d’azzardo on line. Quella tradizionale, infatti, è ormai divenuta eccessivamente costosa, cosicché chi è impegnato a individuare nuovi potenziali scommettitori ha preferito scegliere un nuovo canale. E’ quanto...

Luci e suoni “speciali”: ecco come le slot machine “ammaliano” i giocatori
Articolo

Luci e suoni “speciali”: ecco come le slot machine “ammaliano” i giocatori

Agli occhi di un semplice osservatore potrebbero apparire solo come delle luci colorate che illuminano gli schermi delle slot machine per renderli più accattivanti, così come, a solo complemento della grafica sembrano anche essere suoni. Invece, nulla è casuale. Luci e suoni sono programmati nelle slot machine con un solo obiettivo: quello di incrementare nel...

Giocato complessivo o spesa netta
Articolo

Giocato complessivo o spesa netta

Una mistificazione adottata dall’industria del gioco? Sulla querelle che si ripresenta ogni anno alla pubblicazione dei “consuntivi sul giocato”, ci piace esprimere il pensiero di “Vinciamo il gioco, chiedendo di perdonarci i numerosi “virgolettati” indispensabili, secondo noi, alla chiarezza. Le due correnti di pensiero sono espressione per un verso (Fiasco) di chi guarda al “giocato”...

Il profilo del giovane giocatore d’azzardo
Articolo

Il profilo del giovane giocatore d’azzardo

Approfondimento dell’articolo “15enni e già patologici” (ricerca, realizzata nel 2018, ha coinvolto 2.780 studenti di 24 istituti secondari di primo e secondo grado di 9 province della Lombardia.) Da un lato la mancanza di autostima, la tendenza a vedere in maniera pessimistica il futuro,  l’incapacità di affrontare la vita nella sua complessità adottando piuttosto un approccio...

Marco, 23 anni, racconta la sua esperienza
Articolo

Marco, 23 anni, racconta la sua esperienza

La vicenda di Marco, da lui raccontata nei momenti e passaggi più significativi, per un verso conferma come anche in giovane età, inconsapevolmente, si può cadere nella dipendenza, per un altro verso certifica che “Uscirne si può!”, soprattutto quando si trova il coraggio di guardare dentro a se stessi e poi chiedere, senza vergogna, aiuto.